Ricerca

5 x 1000

Coupon

  

CHIAPPINI E SALZA

20 GIUGNO 2015: SERIE C, 22° GIORNATA: CHIUDIAMO CON UNA BELLA VITTORIA

 

 

ULTIMA GIORNATA DI CAMPIONATO: EDE NUOTO - HYDRA 7-11

 

EDE NUOTO - HYDRA 7-11 (1-2; 2-2; 2-4; 2-3)

EDE NUOTO:

Battaglia, Di Bartolomei, Carbonetti M. 1, Guardiani, Castaldo 2, De Vita, Turco 1, Carbonetti R. , Cittadini, Fortuna, Panecaldo 1, - , Placidi 2. All. Lapreziosa

HYDRA:

D'Ascoli, Usai Sotgiu, Aloisio, Verdecchia, Montani 4, Del Vecchio 1, Milio 3, Merlino 2, Rella, Casciotta 1, Antonelli, D'Uva. All. Gatto M.

SUPERIORITA' NUMERICHE:

EDE NUOTO: 5/10 + 2 Rig. (Entrambi tirati da Castaldo, il primo realizzato ed il secondo parato) ; HYDRA: 2/7

NOTE:

Del Vecchio (H) uscito per limite di falli nel 4° parziale ; Cittadini (E) e Rella (H) espulsi rispettivamente nel 3° e nel 4° parziale (Art. 21.13)

ARBITRO:

Boccia

 

Si conclude con la 10° vittoria consecutiva la stagione agonistica dell'Hydra Pallanuoto,  che ha la meglio con il risultato di 11-7 sui rivali dell'Ede Nuoto.

La concomitante vittoria della capolista Zero9 contro il Villa Aurelia ci condanna al secondo posto in classifica ad un solo punto di distanza dai vincitori del campionato.

Il match odierno, spigoloso e per lunghi tratti equilibrato, è stata l'ennesima piacevole conferma del rispetto che hanno avuto nei nostri confronti tutte le varie formazioni che abbiamo incontrato in questa lunga stagione:

l'Ede Nuoto ha infatti onorato sino in fondo il campionato, giocando apertamente una partita ininfluente ai fini della propria classifica.

La contesa ha infatti vissuto una prima fase di grande equilibrio, come ben testimoniato dal parziale di 4-3 in nostro favore con cui si è andati al cambio vasca. I nostri avversari di giornata, in parte anche favoriti dal fatto di poter giocare senza l'ossessione della vittoria, sono infatti riusciti a rimontare le due reti in successione (Casciotta-Merlino) con cui abbiamo aperto la partita, portandosi sul 3-2 in proprio favore a metà del 2° tempo. Prima della lunga sosta riusciamo però a ritrovare la quadratura del cerchio, pareggiando con la rete di Flavio Merlino per andare poi in vantaggio con la prima delle quattro segnature odierne di Giammarco Montani (top scorer del match).

Il terzo parziale (2-4) certificherà poi il nostro primo vero allungo, direzionando così in nostro favore l'inerzia del match; alla doppietta di Montani fa seguito quella di Simone Milio, quest'oggi protagonista anche in fase realizzativa.

Si va così all'ultima sosta sull'8-5 per noi, con un ultimo tempo che si prospetta però tutt'altro che una tranquilla appendice dell'ultima giornata di campionato. L'Ede Nuoto continua a spingere, nel più che legittimo tentativo di tentare una rimonta non impossibile: i nostri atleti si dimostrano però fermamente convinti a portare a casa la decima vittoria consecutiva, consolidando il risultato grazie a due ulteriori pregevoli segnature di Montani e Milio, per poi andare in goal per l'ultima volta proprio con il "festeggiato" odierno (Edoardo Del Vecchio), autore così dell'ultima rete della stagione '14-'15. Prima del termine delle ostilità c'è ancora tempo per assistere ad una notevole parata del nostro Tommaso D'Ascoli che neutralizza al meglio il secondo tiro dal dischetto di Luca Castaldo, concludendo al meglio una partita che lo ha visto sicuramente tra i protagonisti.

Da segnalare la piacevole nota positiva riguardante il rientro nella lista dei convocati di Vincenzo Antonelli, atleta che abbiamo purtroppo perso per tutta la stagione a causa di ripetuti infortuni alle spalle, culminati poi in una delicata operazione chirurgica. A Vincenzo vanno i nostri migliori auguri per l'ultima fase di riabilitazione, con la certezza di rivederlo quanto prima nel suo ambiente naturale, ancora da protagonista.

Veniamo ora alle consuete statistiche di fine stagione: grazie alla vittoria odierna concludiamo questo lungo campionato con 57 punti in classifica (2° posizione, ad una sola distanza dai primi), in virtù di 19 vittorie e 3 sconfitte raccolte in 22 giornate. 219 sono i goal realizzati (3° miglior attacco), 137 quelli subiti (2° miglior difesa). Ad esclusivo beneficio di cronaca, e per far meglio comprendere la grande stagione disputata, ricordo che La Fenice Roma PN, vincitrice dello scorso campionato di Serie C, terminò la passata stagione con 54 punti in classifica (3 in meno di quelli da noi realizzati quest'anno), riuscendo a vincere il campionato con una sconfitta in più ed una vittoria in meno rispetto a quanto da noi totalizzato in questa stagione.

Sul nostro bilancio pesano enormemente le due sconfitte patite negli scontri diretti con lo Zero9; ma pesa forse ancor di più la sciagurata partita che ci ha visto soccombere nel girone di andata per mano dell'Accademia di Salvamento, formazione fuori dalla lotta per i primi posti ormai da moltissime giornate.

Non posso però che rivolgere dei sinceri e sentiti complimenti a tutti gli atleti della nostra prima squadra, che hanno lottato sino in fondo in ogni momento di questo lungo e complicato anno. Tante sono state le situazioni strane che abbiamo fatto fatica a comprendere, su tutte la rinnovata impossibilità di disputare i play off al termine di un campionato così equilibrato, che avrebbe avuto un'interessante appendice grazie a degli scontri diretti di assoluto valore. Ancora e solamente a beneficio di cronaca ricordo che la disputa di eventuali Play Off è contemplata dal regolamento nazionale della Federnuoto, di cui riporto ora un breve stralcio:

"...La classifica finale di ogni girone è utile per l'individuazione delle squadre che si qualificheranno per la seconda fase di Play Off...".

Accedendo all'apposita sezione del sito della Federnuoto si potrà facilmente riscontrare la veridicità di quanto da me appena citato. In tal senso desidero rivolgere i miei personali complimenti al Comitato Regionale FIN della regione Sicilia, che attraverso un'appassionante appendice al campionato sta dando la possibilità di vincere il campionato a ciascuna delle prime quattro squadre classificate della fase regolare.

Mi auguro vivamente che esempi come quello appena citato possano essere uno spunto di riflessione in fase di riunioni programmatiche per la prossima stagione; nel recente passato non lo sono stati.

In conclusione mi soffermo sui due argomenti che reputo assai importanti:

Innanzitutto rivolgo i soliti ma sempre importanti complimenti al nostro allenatore, Maurizio Gatto, che grazie anche al prezioso supporto scientifico del preparatore atletico Andrea Magni, ha portato a termine in maniera esemplare una stagione contraddistinta dal rigoroso e quotidiano lavoro atletico, tecnico e tattico. Ma più di ogni altra cosa è da elogiare il costante supporto umano che Maurizio ha fornito ad ognuno di noi nel corso di questi nove mesi di lavoro; se siamo riusciti ad arrivare alla fine, nonostante molteplici criticità, molto del merito è sicuramente ascrivibile alle innumerevoli abilità relazionali del nostro allenatore.

L'ultima nota dell'anno la rivolgo all'autore del nostro ultimo goal stagionale, Edoardo Del Vecchio:

Edoardo ha infatti disputato quest'oggi la sua ultima (...) partita con noi, a causa di una importantissima scelta di vita che lo porterà a trasferirsi a breve a Los Angeles a seguito dell'ammissione ottenuta presso la U.S.C. (University of Southern California). Con grande gioia ed un pizzico di sana invidia rivolgo ad Edoardo, sia a livello personale che a nome di tutta la società Hydra Pallanuoto, il più grande degli in bocca al lupo per una straordinaria scelta che si rivelerà sicuramente la migliore che potesse prendere. Nella certezza di rivederlo in piscina nei prossimi mesi (a Los Angeles così come a Roma), saluto con affetto un grande atleta ma soprattutto un'ottima persona che in questi anni ho visto crescere e diventare uomo.

 

Ringrazio infine tutti i miei attenti lettori (ma soprattutto i critici), ai quali auguro delle splendide vacanze.

 

Francesco Cirodano

 

IMG 5769